fbpx

A Short Movie Project

A Short Movie Project

La particolare composizione delle classi del nostro Liceo Scientifico, con gruppi dal numero ridotto, permette maggiore cura e spazio d’espressione per ogni singolo studente. Questa peculiarità ben si sposa con l’insegnamento della lingua inglese, dove una didattica di tipo laboratoriale alimenta l’apprendimento cooperativo e sviluppa le competenze linguistiche, comunicative e personali.
A Short Movie Project nasce da un’esigenza percepita in seguito al lungo periodo di DaD dello scorso anno scolastico. Tornando in presenza a settembre 2020, con la classe II si rendeva necessario un ripasso approfondito dei tempi verbali inglesi già esaminati. A ciò, si affiancava il bisogno di consolidare l’apprendimento del present perfect e del lessico relativo al mondo del cinema e della musica, ovvero i nuclei tematici affrontati al rientro a scuola.
Il gruppo classe, eterogeneo e ben affiatato, aveva tutte le caratteristiche per cimentarsi in un project work. Così, per diverse lezioni, gli studenti si sono trasformati in cast e troupe cinematografiche e hanno lavorato uniti da un obbiettivo comune: la creazione un cortometraggio in lingua inglese.
Alcune costrizioni hanno reso l’intero progetto ancora più impegnativo. Tra esse, l’obbligo di utilizzare determinati vocaboli, combinandoli tra loro per inventare una storia di senso compiuto, di attenersi alle convenzioni di un genere specifico, di distribuire nei vari dialoghi un quantitativo prestabilito di tempi e forme verbali.
Il prodotto finale è stato sorprendente, con soluzioni narrative estremamente creative, frutto dell’impegno e dell’immaginazione collettiva che ogni squadra ha messo in atto. Nella successiva verifica scritta, condotta con metodologia tradizionale, tutti i partecipanti al Short Movie Project hanno dimostrato di aver raggiunto un ottimo livello di conoscenza linguistica delle tematiche affrontate.
Gli studenti non si sono limitati a studiare grammatica e lessico dell’unità di riferimento, bensì hanno sperimentato i contenuti “sulla propria pelle”. Difatti, sono stati i loro corpi a dar vita alla lingua, tramite una storia di cui si sono sentiti autori, registi, sceneggiatori e attori della propria “parola inglese” – in armonia con il principio di agency ampiamente sostenuto da molteplici teorie sociolinguistiche.
Hanno così vissuto una narrazione che li ha resi protagonisti in prima persona, facendoli riflettere su talenti e attitudini personali e consentendo loro di agire su quelle che il Consiglio dell’Unione Europea definisce Competenze Chiave per l’Apprendimento Permanente, tra cui la competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare, la competenza multi linguistica e quella digitale.
Sei curioso di sapere come ha preso forma il Short Movie Project? Clicca QUI per scoprire cos’è successo “dietro le quinte”.

Ecco uno dei cortometraggi realizzato dagli studenti (disponibili sottotitoli in lingua inglese):

Leave a Reply